proposta tre leggi ihiziativa popolare

Precariato,Riforma dei partiti e taglio dei costi della politica,Economia illegale(nera) e criminale,evasione fiscale e riciclaggio di denaro sporco,sono i titoli di tre leggi di iniziativa popolare pronte per la raccolta delle firme.Il Comitato Promotore costituito da associazioni,movimenti e singole personalità,presieduto da Elio Veltri,prima di avviare la raccolta delle firme intende farne conoscere i contenuti agli organi di informazione e al maggior numero di cittadini possibile.
La proposta sul precariato prevede il Salario Garantito e ne indica i costi e il reperimento dei finanziamenti,la riduzione dei contratti da 30 a 5,la retribuzionedi non meno di 10 euro all’ora per lavori non contrattualizzati.
La Riforma dei partiti prevede l’attuazione dell’articolo 49 delle Costituzione e il controllo della democrazia interna,con particolare attenzione ai finanziamenti e ai bilanci,da parte di un’autorità esterna già esistente.
Il taglio dei costi della politica prevede tra l’altro la riduzione dei finanziamenti pubblici ai partiti e il rinborso effettivo e controllato dalla Corte dei Conti delle spese ellettorali;la riforma delle indennità e dei vitalizi e il tempo pieno per i parlamentare e i consiglieri regionali;la riduzione degli stipendi degli amministratori deiegati di enti e società a capitale pubblico non superiori al doppio delle inbennità di deputati e senatori;la impossibilità a contrattare con la pubblica amministrazione per i parenti entro il secondo grado di membri del governo e di membri degli esecutivi regionali residenti nella stessa regione;il divieto di assunzionie consulenze in tutta la pubblica amministrazione:Stato, Enti,locali, Università, Enti, Società, RAI) se amministrati o diretti da parenti entro il terzo grado ecc.
Proposta sull’economia sommrrsa e criminale che occupa 3,5 milioni di lavoratori ed evade oltre 200 miliardi all’anno.Il comparto criminale utilizza 150 miliardi all’anno di denaro sporco,il doppio della media mondiale.Riguardo l’economia sommersa – che rappresenta il 20% del Pil è previsto l’obbigo delle banche a comunicare all’anagrafe tributaria la consistenza “iniziale,finale e media”delle operazioni finanziarie dei soggetti interessati.Sul fronte della lotta alle economie mafiose – che rappresentano la prima industria privata del paese con 1000 milierdi euro di patrimoni – la proposta di legge introduce norme volte a evitare la prescrizione dei reati,accelerare i tempi di confisca dei beni mafiosi,riformare la legge sul riciclaggio, rafforzare e rendere operativa l’Agenzia per l’amministrazione dei beni mafiosi.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...